Revisione rimorchi 

La direttiva 2014/45 stabilisce che i rimorchi di categorie O1 (fino a 750 kg) e O2 (da 750 kg a 3,5t) vanno sottoposti a revisione con cadenza periodica uguale a quella
delle vetture.

Per la quantità accumulata è stato stabilito un calendario di recupero.

Nel 2018 andranno revisionati i rimorchi immatricolati fino al 31/12/2000 ad esclusione di quelli già revisionati nel 1998 o nel 1999; l’esame deve esser svolto prima del
31/12/2018, indipendentemente dal mese di immatricolazione del rimorchio, ed unicamente presso le sedi provinciali della Motorizzazione.

I controlli saranno eseguiti in base alla nota prot. n. 330/segr del 25 febbraio 2003:
“Gli accertamenti saranno in special modo incentrati a verificare l'efficienza dei dispositivi di frenatura qualora prescritti (ad esempio in tutti i rimorchi di m.t.p.c. superiore a 750
kg), dell'apparato di traino, degli indicatori di direzione e delle luci di posizione e di arresto, nonché il buono stato dei veicoli e dei pneumatici: naturalmente effettuando solo controlli a visita e senza smontaggio dei componenti del veicolo stesso. 

Per quanto in particolare attiene alle verifiche di frenatura, poiché le stesse non possono essere effettuate con le apparecchiature in disponibilità degli Uffici (frenometro a rulli) si dispone che esse constino:
• di una prova di frenatura su piazzale onde verificare che non avvengano slineamenti nell'assetto del complesso veicolare;
• della prova di tenuta del rimorchio con il freno di stazionamento."


Esame successivo nel 2020, entro l'ultimo giorno del mese in cui si è svolta questa revisione.